HOME PAGE ITALIANO
CHI SIAMO
NOVITA'
OFFERTE
INFO
MAILING LIST
CERCA
 
GAMMA
PRODOTTI
Sicurezza
Telecamere sicurezza
Obiettivi per TVCC
Videoregistratori digitali
Monitors
Illuminatori IR e luce bianca
Gestione segnale video
Brandeggi
Custodie
Visione industriale e medicale
Telecamere industriali e medicali
Obiettivi per telecamere industriali
Illuminazione per telecamere industriali
Altri prodotti
Stampanti fotografiche e medicali
BANCA DATI ARTICOLI  FUORI PRODUZIONE
 
 NOTE
TECNICHE
Calcolatore ottico

Note tecniche
Obiettivi per TVCC

For English click hereUna serie completa di obiettivi per TVCC


Cerca

Questa pagina intende spiegare i principali termini usati nelle specifiche degli obiettivi per TVCC,
 per aiutarvi nella scelta dei singoli prodotti.
 Il nostro servizio tecnico a vostra disposizione per fornirvi ulteriori chiarimenti, qualora fossero necessari.

Per la scelta dell'obiettivo più adatto alla Vs. applicazione potete utilizzare il nostro calcolatore ottico

Formato del sensore    Image format size

Vi sono 4 formati principali usati nei sensori CCD delle telecamere: 1", 2/3", 1/2", 1/3" (misura della diagonale del sensore).

Inoltre sono apparsi recentemente anche sensori da 1/4" e 1/5".


Un obiettivo progettato per un determinato formato può essere usato con un sensore di formato inferiore, ma non può essere usato con un sensore avente formato maggiore.

 

Esempio: Un obiettivo da 1/2" può essere usato su telecamere da 1/2" e da 1/3" ma non su telecamere da 2/3" o da 1".

 

Lunghezza focale    Focal lenght

I raggi luminosi da un oggetto a distanza infinita si concentrano su un punto comune dell'asse ottico chiamato punto focale.

Un obiettivo ha 2 punti principali: il 1 ed il 2 punto.

La distanza dal 2 punto principale al punto focale sull'asse ottico la
lunghezza focale.

 
Angolo di vista    Angle of view

L'angolo di vista di un obiettivo determinato dalla lunghezza focale in mm e dal formato del sensore. Con un sensore più grande si ottiene un angolo di vista più largo a lunghezza focale costante.

 
Apertura relativa    Aperture ratio

Viene espressa dal numero F. E' il rapporto fra il diametro effettivo e la distanza focale e indica la luminosità dell'obiettivo. Con un numero F inferiore la luminosità superiore.

Esempio: Un obiettivo con f1.3 più luminoso di un obiettivo con f1.8.

Formula:        F=f/A                           F=numero F (luminosità)
                                                         f=lunghezza focale
                                                         A=apertura=diametro effettivo

 
Campo di vista angolare    Angle field of view

E' l'angolo formato dai due raggi di luce intersecanti con il vertice del 2 punto focale principale.

 Dipende dalla lunghezza focale e dal formato del sensore.

Formula:  w=2 x tan-1 D/2f            D=Dimensione dell'oggetto
                                                     f=lunghezza focale

 

Lunghezza focale posteriore 
Back focal lenght

E' la distanza fra l'ultimo elemento di un gruppo di lenti ed il punto focale.

Lunghezza di flangia posteriore
Flange back lenght

E' la distanza fra la superficie della flangia posteriore (punto di contatto fra la telecamera e l'obiettivo) e il punto focale ed un parametro fisso a seconda del tipo di attacco.

 
Attacchi C e CS    C mount and CS mount

Sono i due tipi di attacchi standardizzati in uso per gli obiettivi per telecamere. La sola differenza è fra i due attacchi la lunghezza di flangia posteriore      C=17,256mm     CS=12,5mm.
Gli obiettivi con attacco C sono compatibili con telecamere aventi attacco CS con l'aggiunta di un anello adattatore C/CS.
Gli obiettivi con attacco CS possono essere usati solo con telecamere aventi attacco CS.

 
Messa a fuoco ravvicinata   Close-up focusing

Quando l'oggetto si trova ad una distanza inferiore alla minima distanza di focalizzazione, i raggi luminosi si focalizzano in un punto oltre il sensore, pertanto l'immagine risulta non a fuoco.
Per la messa a fuoco si possono usare due metodi:

a) Tubi di prolunga
Sono degli anelli che vengono inseriti tra l'obiettivo e la telecamera.
Allontanano l'obiettivo dalla telecamera, avvicinandolo all'oggetto da riprendere. In questo modo il punto di convergenza dei raggi luminosi viene spostato in modo da essere sul sensore.
Tuttavia la profondità di campo ridotta, pertanto risultano a fuoco solo gli oggetti nell'intorno di una certa distanza. Cambiando la distanza dell'oggetto occorre cambiare anche lo spessore del tubo di prolunga.
L'uso dei tubi di prolunga non consigliato con obiettivi zoom.

b) Lenti di close-up
Sono delle lenti supplementari che servono a correggere la convergenza dei raggi luminosi e quindi a ridurre al minima distanza di focalizzazione. Vengono applicate sulla parte anteriore dell'obiettivo stesso. Le lenti di close-up sono caratterizzate da un parametro detto diottria, che ne misura la forza e che definito come il reciproco della distanza di messa a fuoco dell'oggetto (in metri).

 Esempio: Una lente di close-up con una forza di +4 diottrie, focalizza un oggetto posto alla distanza di 25 cm (1/4 m),  senza tener conto della lunghezza focale dell'obiettivo

Formula:        D=1/d                          D

 

Profondit di campo            Depth of field

E' l'intervallo di spazio in cui un oggetto può essere allontanato o avvicinato ad un sistema ottico restando sempre a fuoco. La profondità di campo è: 
a) inversamente proporzionale alla lunghezza focale
b) inversamente proporzionale all'apertura relativa (numero f)

Ne consegue che:
a) obiettivi grandangolari hanno una maggiore profondità di campo; per le lunghezze focali più basse l'immagine resta praticamente sempre a fuoco. E' questo il motivo per cui in questi obiettivi non vi è la ghiera di messa a fuoco, ma solo la regolazione del diaframma.
b) chiudendo il diaframma aumenta la profondità di campo. Per questo motivo bene regolare l'apertura del diaframma con il diaframma completamente aperto (minore luce), cioè con la maggiore apertura relativa (ad esempio nelle ore notturne). Gli oggetti a fuoco in questa condizione saranno a fuoco anche con il diaframma più chiuso (maggiore luce).
  

 

Cliccate sulle  parole evidenziate in giallo per vedere collegamenti a figure o ad altre pagine.
Click on words highlighted in yellow to view links.

Cliccate sulle immagini miniaturizzate per vederle ingrandite.
Click on thumbnails to view enlarged images.

Tovit s.r.l.

Via S. Antonio Maria Zaccaria 4  -  20122 Milano ITALIA
Tel.: +39 02 659.82.82     Fax: +39 02 65.45.25

P.IVA/VAT No:  IT 06964120965

Per informazioni sui prodotti cliccare qui

I marchi citati sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
Le specifiche dei prodotti sono esposte così come dichiarate dai singoli fabbricanti e sono soggette a cambiamenti senza preavviso.
Sito ospitato da Range s.a.s.- Genova

For information on our products please click here

All trademarks are property of the respective owners.

All products specifications are shown as declared by manufacturers and are  subject to change without prior notice.
This Web Site is hosted by Range s.a.s. - Genova

Copyright - 2013 Tovit s.r.l.
Last modified 10-05-2013